venerdì 31 luglio 2009

Amata come un animale





Mi hai avvelenata,
proprio tu!
Pensi di cambiare pelle,
di crescere,
eppure rimarrai sempre un invertebrato rasente.
Sulla mia pelle hai lasciato due segni
dai quali sgorga tutto il mio vigore.
Ti sei sentito minacciato ed hai saputo attaccare,
sebbene la tua specie non arrischia l’estinzione.
Sei strisciato via da me,
allontanandoti dalla mia lenta e funesta condanna,
ed io,
intorpidita,
ravviso il tuo consueto ritiro nel covo.
Avvolgi il vuoto,
ascolti il mio silenzio
e induci in tentazione,
ma non sai,
non sai
che oramai non sono più
pane per i tuoi denti.

∞ S.J.∞
PER VISUALZZARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL MEDESIMO POST CLICCA QUI!!!!

giovedì 2 luglio 2009

La vita



Non so se sia un dono, molte persone dalla voce celestiale proferiscono che sia preziosa e lo dimostrano privandosela per gli altri, addirittura molta gente se la danneggia per qualcuno il quale reputano unico e speciale, altre invece esprimono la propria importanza per essa nel momento in cui la deteriora al prossimo. Non lo so perché bisogna costantemente lottare per vivere o peggio ancora vivere per lottare. So che tante persone hanno una loro risposta, la più giusta, dicono; e non so quale sia il responso più veritiero, constato però che, se la raggiungerai, la vita la dovrai vivere all’oscurità di molte verità, e per rischiarare il tuo buio dovrai rifornirti di tanta oggettività al miglior supermarket in zona. Da piccolo ti inculcheranno  sogni i quali da grande non si realizzeranno mai, forse perché contraddicono le leggi della fisica o perché sono le visioni oniriche altrui.


Se la raggiungerai, la vita, ti saranno dedicate tantissime frasi, alcune poetiche, altre patetiche, sagge, languide, banali, molte ancora maleducate e stupide, ma sono solo parole, non sono fatti, le parole rimarranno sempre parole, come le mie d’altronde.
Se la raggiungerai vivrai in mezzo alle promesse, ai doveri, alle passioni, ai patti, alle trattative burocratiche, ai mercanteggiamenti; e in mezzo a questi farai scorrere il tuo tempo.
Se la raggiungerai vivrai anche in mezzo alle persone, quest’ultime sono difficili e saranno la causa maggiore del tuo dolore, io sarei colei la quale potrebbe rendere tutto questo possibile, sarei dunque la prima a ferirti.
Sarei, se lo volessi.
Pensandoci probabilmente non hai nulla da perdere. Nasci dunque! Vivi anche tu con noi!
Ma anche qui esiste il nulla, è in ogni sistema complesso di particelle, in ogni sostanza vigente, lo troveresti anche in te stesso, se io lo volessi. Sì bambino mio, esiste anche qui il vuoto, è in ognuno di noi. Potresti avere la voragine dentro di te e averla qui è un male, potresti avere lunghi silenzi anche avendo sanissimi orecchi, potresti sentirti gelare anche in piena estate o peggio ancora in ogni giorno della tua vita.
In realtà qui non c’è nulla per te,
nulla di meglio,
nulla che tu possa riportare con te.
Non ti toglierò mai la pace in cui ora ti trovi, ti amo troppo per confondere il mio sentimento con l’amore contorto di questo mondo. Continua a dormire mio dolce bambino, dormi in pace.

∞ S.J.∞
PER VISUALZZARE LA VERSIONE INTEGRALE DEL MEDESIMO POST CLICCA QUI!!!!