venerdì 21 novembre 2008

Sangue e paprika





∞ S.J.∞:

“Ti avevo degustato lentamente a occhi chiusi
assaggiando anche il tuo sangue al gusto di paprika.
Il desiderio e l’eccitazione ti avevano imburrato del mio sapore
e tu mi spingevi a oltrepassare i limiti della decenza
per goderti sempre più dentro.
Il mio gelido corpo si era intinto nel tuo sudore
sciogliendosi insieme alle tue lacrime color latte.
Quando la tua puerilità mi aveva inebriata e saziata abbastanza
per me potevi anche morire.”

Ω S.Y.Ω:

“Se solo me lo avessi chiesto sarei morto per te,
per te sarei morto almeno trecento volte
e ogni volta avrei sorriso;
mi sarei ucciso dimenticando per sempre chi sono,
ma non avrei mai dimenticato te;
odio così tanto questo uomo che vorrei morisse,
vorrei che spirasse davanti al tuo impietoso sguardo,
vorrei che morisse guardandoti negli occhi,
e donandoti per sempre quella sua vita che
mai più gli apparterrà e che mai gli è appartenuta,
vorrei baciarti mentre sto cadendo nel fango immobile
vorrei amarti mentre sto morendo,
china la tua testa su un lato, chiudi la bocca
voglio vedere un ultimo dolce sguardo di bimba
sfiorare le tue labbra senza asciugare l’abbraccio,
ti vorrei così bella e così genuina da uccidermi,
non vorrei più avere occhi per poterli dare a te
voglio solo morire di te e per te
voglio solo morire per il tuo gusto di odiarmi
morirò per la tua indifferenza;
e sei così bella che potresti anche non esserlo,
ormai hai reciso i miei polsi e il mio sangue
è l’elisir d’amore che ho scritto per te,
le mie ultime parole sono i barlumi
che ho affrontato per il tuo cuore;
ormai non ho più parole
e oggi per te
non ho più lacrime da poter piangere,
le ho piante tutte le mie lacrime per te
le ho piante immaginando i tuoi capelli,
ho toccato i tuoi capelli senza nulla dirti,
per te sono libero dalla vita
per te ho imprigionato i miei movimenti.
Quanto ti ho amata? Non lo so!
Ti ho amata
l’ho detto troppe volte,
oggi sono già morto almeno tremila volte
soltanto per te.
Sei bellissima bambina!”




... to be continued

11 commenti:

digito ergo sum ha detto...

mica lo so chi sei, e neppure ti ho vista mai.

ma secondo me è vero. sei bellissima, baNbina...

Veggie ha detto...

Sono delle parole bellissime... delle parole che chiunque vorrebbe sentirsi dire... Delle parole che, con tutta probabilità, nessuno ci dirà mai...
Però... intanto le hai scritte qua tu... ed è stato bello poterle almeno leggere...

Follementepazza ha detto...

"Ti ho amato ma te l’ho detto troppe volte"...parole del genere mi sn state dette prima di lasciarmi...ahahaha...Immagino i "chissenefrega" generali...giusto!
però questo è quello che mi è venuto in testa...
Bè...meglio che vado....
Bye bye

Squilibrato ha detto...

Sangue al gusto di paprika, ti vorrei così bella e così genuina da uccidermi.

Porca miseria... porca miseriaaa!!!

NERO_CATRAME ha detto...

Che passione e che bel scrivere,ricambio la visita e ricamcierò pure il seguito ;)))
Ciao

NERO_CATRAME ha detto...

siccome non voglio pèerdere il seguito di tutto ti mi inserisco come lettore.
ciao

Lorenzo ha detto...

stanotte ho bevuto il sangue delle tue parole...complimenti!

Myriam ha detto...

Ciao, sono passata per ricambiare la visita. Anche il tuo blog, è carino! =) Complimenti.
Sono belle parole, ma con quanta facilità le dicono con tanta facilità a volte poi le buttano nel cesso. Da quello che scrivi sembra una storia finita, poi se non fosse così..comprendimi sono nuova e non ho seguito tutti i post. Passa quando vuoi da me ;) un saluto

stranger ha detto...

Ciao, mi piace molto il tuo stile. Se tu vuoi possiamo scriverci. Ciao.
Stranger.

MiaBondagette77 ha detto...

Veramente belle queste parole.. e più in generale il tuo blog.Per nulla banale...e questo post è davvero intenso!

Silvia... ha detto...

...sono senza fiato...ero dentro le parole, fra i corpi e tra le loro distanze...mi piace, m'appassiona e già mi manca non avere da leggerne ancora...