lunedì 2 marzo 2009

La verità obiettiva




Il bambino chiama "verità" mamma, e mentre per il cattolico la verità è la confessione per il dubbioso è la morte.
Io non saprei come chiamarla, ma so che la verità c'è quando piangi in silenzio o quando ti acciuffi violentemente i capelli sotto la doccia, quando realizzi di averla sempre percepita oppure quando senti il tuo respiro ansimare.

Ho capito anche che


La verità prima ti ferisce e poi ti guarisce, cambia il giudizio delle persone e le persone stesse, ti spoglia e ti lascia pudica, ti sfinisce e poi ti finisce.
La verità nient’altro che la verità porta alla giustizia personale, la verità nel suo complesso è una sola, non induce sempre a concretizzare, non può essere sempre confessata, ritorna se l’abbandoni e giunge nel momento più irrazionale.

la verità è una siringa che ti penetra nella pelle ma non sai se dovrà iniettare o prelevare.
La verità è il flashback dei sentimenti, è semplice ma complessa da accettare, è lesta e stazionaria, ma soprattutto, la verità è l'obiettivo della mia vita.
∞ S.J.∞

6 commenti:

Stregatto ha detto...

"Il mio modo di scherzare è dire la verità. E' il miglior scherzo del mondo."

splendido come al solito!
ah in giro ho trovato un'immagine che credo dovrebbe piacerti :D prima o poi te la passerò :)

NERO_CATRAME ha detto...

La verità ti sorride con la bocca spalancata,pronta a morderti o a baciarti.A volte è pesante,altre aiuta ad alleggerire.A volte la taci per non ferire,il peggio è quando la taci a te stesso e cerchi migliaia di nascondigli per fare finta di non vederla.Ma la verità rimane sempre a galla e chi affonda non è lei,aggrappato a raggiungere la riva trovo un nuovo motivo per volare.

mIsi@Mistriani ha detto...

anche della mia..
..
quante cose vorrei aggiungere..quante cose è la verità.
una TUA immagine piu' di tutte le altre,mie,rende...siringa(che non sai se preleva o inietta)..

..il flashback dei sentimenti,pero'..contiene solo la propria verità,non quella assoluta del vissuto che ha generato i propri sentimenti..o no?..se il post,contraddice il pre,e lo rivela diverso da cio' che sembrava,il flashback è vero,nel momento del vissuto,ma solo per chi ignorava,al tempo,la verità del momento..
[non so se mi psiego..non so se pensi sia sensato cio' che dico..ma io sn mesi ormai che giro intorno questi concetti..vorrei fornire a me stessa una rilettura che non infanghi il vissuto,e i sentimenti.ma la verità,è uno dei principali obiettivi della mia vità.e non ho mai accettato di mentire a me stessa.neanche per me stessa]

Mobu ha detto...

dice Ranghos:
amo anch'io la verita' e quindi anche la sincerita'. Non si puo' avere l'una senza l'altra. Spesso pero' mi sono trovato a scegliere (come dice "nero catrame") se mentire per non far male...
...capisci a volte quanto sia dolorosa per noi creature di carne e cuore, quando non si riesce a sopportare, e preferiresti offrire una menzogna... una siringa per alleviare il male.
Si e' liberi, vero!... ma a volte anche un po' soli.

Mi hai fatto ricordare una poesia scritta tanti anni fa'. Te la posto:

“L'assassino”

Estrassi
le parole.

Le affondai piu' volte,
nelle carni della ragione.

Fuggii.

Non c'e' nascondiglio
per un assassino.

Occultare l'uomo
non e' possibile.

(un saluto, Ranghos)

Veggie ha detto...

Io non credo che ci sia una sola verità, una verità assoluta. Credo che ognuno di noi si costruisca il mondo secondo i propri criteri, e che dia quindi la propria interpretazione personale alla parola "verità". Forse quello che bisogna cercare è il modo di essere sincere con no istesse... a prescindere se quella raggiunta sia poi la "verità" o meno...

soleliquido ha detto...

è una siringa che preleva, rilascia, o resta li.
E se resta li la siringa fa troppo male. Senza dare ne ricevere. Solo una punta che ti buca la pelle, fuori vena.

La verità è che ho perso un amico.
La verità è che ne ho perso un altro quasi.
La verità è che sto ciddì mi fa dormire poco.
La verità è che combino sempre tutto solo io.
Oppure non combino.
Ogni cosa. Cosa Caos.
La Verità vuol dire troppo cose ora come ora che di cose da dire ce ne sarebbero a bizzeffe.
A bizzeffe, e a catinelle.

E. come si dice, la verità fa male davvero.
E se non mi uccide può solo rendirmi più forte.
o no?